Croghen's blog

.....Learn all that is Learnable...

test
Posted by Croghen | with no comments

Utilissimo per chi utilizza normalmente Esegui per lanciare applicazioni ma sopratutto per raggiunge le cartelle di uso frequente.....

 Occhio al commento di JONATHAN a mio parere utilissimo:

.....

I have a self created C:\bin folder in my %PATH% variable. In this folder I store shortcuts to all kinds of applications. For instance, I've a shortcut named 'f' for Firefox. Now, to start Firefox, all I need to do is: Win-R, enter 'f' en [enter].

Same for directories. You can  create shortcuts to directories in this folder, and open them in the same way

......

Fonte: http://lifehacker.com/software/windows-tip/create-your-own-environment-variables-for-quick-folder-navigation-259018.php

Posted by Croghen | with no comments
Filed under:

Durante i test per l'esposizione dei servizi WCF sul web tramite hosting su IIS si è verificato il seguente problema.

L'ndirizzo del servizio :

http://IP-MACCHINA/CARTELLA/service.svc

genera in automatico come indirizzo del WSDL il seguente:

http://NOME-MACCHINA/CARTELLA/Service.svc?wsdl

questo problema non permette di referenziare il servizio come un classico web service.
L'indirizzo ip viene sostituito dal noem della macchina cosa che accade anche in locale sempre e solo se si utilizza IIS.

 Va ossevato che il wsdl è correttamente disponibile all'indirizzo http://IP-MACCHINA/CARTELLA/service.svc?wsdl  ma nella sua dichiarazione continua a referenziare il nome locale della macchina e non l'indirizzo IP.

Dopo un po' di indagini e prove di diverso sono giunto al nodo rendendomi conto che  si trattava di un problema di IIS e non di WCF.

La soluzione è decisamente semplice, si tratta di modificare un piccola impsotazione di IIS:

Proprietà del "sito web predefinito" in IIS --> Bottone "Avanzate" vicino all'etichetta "Indirizzo IP" --> modificare l'identità del sito web
inserendo come valore del campo "Valore intestazione host" il valore presente nel campo "Indirizzo IP"

 ciao a tutti

 

 

Posted by Croghen | 1 comment(s)
Filed under:

ScottGU segnala....

"IronPython is an implementation of the Python programming language for .NET.  It supports an interactive console with full dynamic compilation support and makes all .NET libraries easily available to Python programmers......" continua qui....

Posted by Croghen | with no comments
Filed under:

 

Ecco alcuni link interessanti per vedere Zune il palyer di Microsoft che cercherà di combattere lo strapotere dell'ipod della Apple..... qui, qui e qui ...

Speriamo solo di non pentirmi di aver da poco acquistato un ipod.... smile_cry

Posted by Croghen | 7 comment(s)
Filed under:

Visula studio 2003 fornisce strumenti per la creazione di progetti WEB che a primo impatto risultano molto comodi ....

Questa procedura crea una serie di vincoli. Primo di tutti si possono avere problemi ad aprire una soluzione se questa non è ben configurata in ISS, un altro comportamento "fastidioso" è che il codice sorgente viene messo in una posizione differente dai file di progetto e di soluzione.... ed ancora i problemi di porting di soluzioni web complesse da una macchina ad un altra.

La soluzione a questo problema è creare  una libreria di classi e apportando delle piccole modifiche a visual studio è possibile godere di tutte le normali funzionalità disponibili con un progetto web.

Trovate il dettaglio relativo alle modifiche da apportare qui

Riporto qui di seguito una delle parti più importanti dell'articolo citato:

"To set up a class library project to run a browser when you debug it:

  1. Right-click on the project in the solution explorer and select properties
  2. Under Configuration Properties/Debugging, change Debug Mode from 'Project' to 'URL'
  3. Hit Apply
  4. In the Start URL field, enter the complete url to the page you want to hit to debug, like:

http://localhost/testproj/webform1.aspx

In order to debug ASP.NET application you also need to attach to the aspnet_wp.exe, otherwise you only can debug client script. Is there a way to auto attach to aspnet process?

If you set the 'Enable ASP.NET Debugging' option to True in the Debugging options, it should attach automatically when you run the project."

Aggiungo una nota forse ovvia ... per permettere alla vostra applicazione di partire dovete confiugurare la cartella in cui si trova il sorgente del progetto "WEB" come directory vistuale in IIS.

Buon divertimento......

Posted by Croghen | with no comments
Filed under:

Una delle tante novità di visual studio 2005 è proprio la presenza dell' intellisense anche all'interno del web.config.

Durante il Visual Studio Launch Tour mentre Fabio Santini (mitico) editava il web.config, quasi tutti gli elementi dell'intellisense erano spariti. E' bastato che lui eliminasse un attributo dal tag configuration del web.config perchè l'intellisense tornasse a mostrare la lista completa dei valori disponibili.

Ecco la riga incriminata e come appare l'intellisense:

Ed ecco quello che succede dopo averla eliminata:

Questo valore viene inserito in automatico nel web.config ogni volta che viene lanciato il tool per personalizzarlom l' ASP Copnfiguration.

Visual studio mette a disposizione questo tool con interfaccia web per configurare parzialmente (per quello che riguarda utenti ruoli ecc.) il web.config che è possibile richiamare con il pulsante evidenziato nell'immagine sottostante.

 

beh se dovesse scomparirvi l'intellisense nel web.config sapete dove andare a mettere le manine Smile [:)].

Posted by Croghen | 2 comment(s)
Filed under:

Ho faticato a lasciare l'ASP.NET 1.1 per lanciarmi nel 2.0 .... le maggiori perplessità arrivano da tutte quelle novità che serviranno a facilitare la vita dello sviluppatore nell'accelerare la produttivita in quegli scenari definiti da qualcuno "super-common".

Questi nuovi servizi (membership API, roles API, Profile API) utilizzano una serie di tabelle predefinite per memorizzare i loro dati. Quello che volevo era non poggiarmi su Sql Server Express e su un DB di sistema, ma utilizzare un DB di mia scelta che girasse sotto SQL Server 2005 Developer (il primo piccolo passo verso l'indipendenza e la personalizzazione delle proprie applicazioni).

A supporto di questo "problema" vi segnalo questo articolo di Scott Guthrie (Product Manager di ASP.NET) che spiega in pochi passi come effettuare questa configurazione.

 

Posted by Croghen | with no comments
Filed under:

Eccoci qui , finalmente pronti ad iniziare questa nuova avventura......

Spero che questo portale possa diventare un punto di riferimento per tutti gli appassionati di .NET del sud Italia.... Il solo obiettivo è quello di condividere conoscenza, organizzare incontri per scambiarsi idee, consigli, e tutto quello che ne segue.......

Spero anche di riuscire ad utlizzare questo spazio in maniera intelligente ... non so ancora quale sarà questa "maniera" ... ma i buoni propositi ci sono ....

buon .NET a tutti ......

Croghen.

 

 

Posted by Croghen | 1 comment(s)